News

News

Bnp Paribas investirà 400 milioni nel mattone italiano: primo step la riqualificazione di un ex convento

Bnp Paribas Real Estate Italia scommette sul mattone made in Italycon un piano che prevede 400 milioni di investimenti. Il focus sarà su Roma e Milano, ma ci sarà anche una diversificazione sui principali capoluoghi di regione. Il primo step è la riqualificazione di un ex convento milanese, che sarà trasformato in alloggi di lusso.

Le linee guida dell’operazione saranno essenzialmente due, come illustrato da Ivano Ilardo Ceo di BNP Paribas REIM Sgr: da una parte, “l’aspetto dimensionale e quindi investimenti del valore di 50-70 milioni di euro per ciascuno immobile, dall’altra, la destinazione per cui uso uffici e high street retail”.

Intanto un primo step è già stato fatto con l’acquisto dall’Università Cattolica di un ex convento dell’800 nel centro di Milano per convertirlo ad uso residenziale. “Lo abbiamo comprato per 25 milioni di euro, è stato firmato il preliminare ed è partito l’iter urbanistico”, ha spiegato Cesare Ferrero, Country manager Italia Bnp Paribas Real Estate. Per la trasformazione i costi ammontano a 50 milioni, il totale dell’operazione è quindi di 75 milioni. “La zona è Orti-Lamarmora e il cantiere e il cantiere dovrebbe aprirsi per il 2017, mentre la fine dei lavori dovrebbe essere per il 2019. Si tratta di 100 unità abitative ed è un mercato tra gli 8.000-9.000 euro al metro quadro”.